• cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
  • cucina CEDROLA
Banner
Banner

La mia cucina, intendendo dire il mio modo di cucinare, deriva  dal ricordo vivo che ho delle pietanze, dei profumi e dei sapori che, come un marchio indelebile, mia madre ha impresso in me  e, appena  concluso il ciclo lavorativo, mi sono dedicato anima e corpo a questa mia grandissima passione.

La cucina che mi piace interpretare è quella cilentana, intendendo non solo i piatti della nostra tradizione culinaria ma tutti quelli realizzabili usando prodotti o metodologie cilentane.

La curiosità è uno dei motivi prevalenti  di questa passione per cui, ogni qualvolta scopro  prodotti tipici di qualsiasi regione italiana, cerco di realizzare dei piatti che, necessariamente, sono frutto di contaminazione gustativa fra territori diversi.

Le linee guida, comunque, sono quelle dettate dal rispetto della filosofia  “dieta mediterranea”, anche nella preparazione  di piatti della tradizione di altre regioni  italiane, per cui  preferenza e priorità vanno alle verdure ed alla frutta, seguite  dalla pasta, meglio se preparata con vegetali  e, a seguire,  pesce e carne preferendo, proprio perché  cilentano, il pesce azzurro e  quello cosiddetto “povero”. L’olio extravergine d’oliva è il cuore e l’anima della mia cucina.

Non posso e non voglio nascondere il fatto che pecco di gola  e soprattutto mi piacciono le preparazioni che hanno un carattere loro  e  che sono riconoscibili  al gusto ed  alla masticazione. Mi piacciono poco quelle preparazioni, a base di grassi animali, a  meno che non siano utilizzate solo per dare  un tocco in più al piatto.

In sintesi io sono un cultore della cucina leggera, ma sana e gustosa anche se, “una tantum” apprezzo anche la cucina elaborata o poco dietetica.

I piatti che preparo e  propongo ai miei commensali devono innanzitutto piacere a me e, non avendo io particolare predilezione per i dolci, la pasticceria – la mia prima passione in cucina – la faccio non troppo spesso e comunque con meno entusiasmo della cucina salata.

Share
 
Share on Myspace

Scarica l'APP per Android di cucinaCEDROLA